Roma / Alemanno: tasseremo i cortei


Il sindaco della capitale tira in ballo il costo dei servizi per un’ulteriore giro di vite al diritto di manifestare.

16 agosto 2010 - 14:29

“Metteremo una sorta di tassa sui cortei: devono pagare qualche cosa, non possiamo pagare solo noi”. Con queste parole Gianni Alemanno, sindaco di Roma, annuncia l’intenzione di effettuare l’ennesimo giro di vite in tema di manifestazione del dissenso. Dopo l’ordinanza Maroni che limita fortemente la possibilità di organizzare cortei nei punti più significativi delle città italiane, quindi, Alemanno (quello che porta al collo un ciondolo a forma di creoce celtica)  gioca la carta del costo dei servizi: un tentativo palese di ridurre le possibilità di scendere in piazza, in particolare per le realtà autorganizzate e con meno risorse a disposizione.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati