Rewind, ieri nuova perquisizione


Polizia a casa di uno studente dell’Onda di Bologna nell’ambito dell’inchiesta sul corteo di Torino del maggio scorso. Perquisita anche l’abitazione dei genitori. Leggi il comunicato delle realtà dell’Onda.

18 dicembre 2009 - 13:32

Ieri 17 dicembre alle ore sei del mattino tre agenti della Digos di Bologna si sono presentati a casa di un ragazzo dell’Onda Anomala
bolognese con mandato di perquisizione per i fatti risalenti a sette mesi fa durante il G8 University Summit di Torino; in contemporanea veniva perquisita l’abitazione dei suoi genitori, veniva poi tratto in questura per ulteriori accertamenti.
Nel contempo anche a Genova venivano effettuate perquisizioni.
Ancora una volta assistiamo all’ennesima provocazione repressiva nei confronti di un movimento che l’anno scorso ha saputo esprimere passione e volontà di cambiamento e giustizia.

Non possiamo rimanere in disparte e zitti di fronte a quest’ennesimo atto di intimidazione; la forza costruita in un intero anno di mobilitazione ci riporta alle giornate di Luglio in cui in tutte le piazze d’Italia si alzava forte la nostra voglia di libertà e lo sdegno nei confronti dell’operazione Rewind che traeva in stato d’arresto 21 fra compagni e compagne dell’Onda Anomala nazionale.

La solidarietà si espande e si stringe intorno ai nostri fratelli e alle nostre sorelle con la convinzione di essere nella direzione giusta e di aver costruito un spazio politico che non potrà mai essere fermato da barbarie poliziesche e giudiziarie, forti della nostra qualità politica e sociale di rinnovamento per continuare a costruire insieme un presente e un futuro differenti.

Onda Anomala Bologna
Network Anomalia
Collettivo Universitario Autonomo Bologna
Aula1 Giurisprudenza
Cantiere Dams
Aula Autogestita Z38
Bartleby
Scienze Politiche in Onda
Lettere per l’autoriforma
Assemblea Interscienze
Onda Anomala Modena
Collettivo studenti medi Modena

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati