Piazza Fontana, adesioni del Prc di San Pietro in Casale e della Lista Reno


Adesioni al corteo del 12 dicembre’09

12 dicembre 2009 - 14:42

ANTIFASCISTI SEMPRE!

Compagni domani Sabato 12 dicembre 2009 a Bologna in occasione del
quarantesimo anniversario della strage di Piazza Fontana a Milano, il
gruppo neonazista di Forza Nuova organizza un concerto provocazione!

Ricordiamo che il 12 dicembre 1969, Piazza Fontana, Milano alle Ore 16:37
nella Banca Nazionale dell´Agricoltura una bomba provoca 17 morti e 88
feriti. L´attentato rientra nella strategia della tensione FASCISTA. Quella
bomba, come altre tra cui quella che colpì Bologna nel 1980, apparteneva al
disegno di una mente lucida dei Servizi segreti deviati e la Loggia
massonica P2 e che reclutava i fascisti per attuarlo. Fascisti come Roberto
Fiore, scappato all´estero subito dopo la strage di Bologna e oggi
presidente di Forza Nuova. E’ proprio il gruppo politico nazista di Forza
Nuova che organizza domani il concerto neo-nazista nella sua sede in via
Riva di Reno.

Attraverso questo concerto questi militanti nazisti organizzano una vera e
propria provocazione, sono gli stessi che si rendono spesso protagonisti di
aggressioni, ferimenti alcuni anche mortali dei compagni e di inermi
cittadini, come quelli di Nicola Tommasoli avvenuta a Verona il 1° maggio
2008.

Compagni dobbiamo CONTRASTARLI IN STRADA!!

Dobbiamo manifestare contro questi nazi-fascisti nell´anniversario della
strage di piazza Fontana!!

Il Circolo PRC “F.Lorusso” di S. Pietro in Casale aderisce alla
manifestazione indetta dalla Rete Antifascista .

Saremo presenti al CONCENTRAMENTO ANTIFASCISTA A PORTA LAME A BOLOGNA
SABATO 12 DICEMBRE ALLE ORE 14.

PARTECIPIAMO TUTTI AL CONCENTRAMENTO ANTIFASCISTA!!

Saluti comunisti e anticapitalisti.

Circolo PRC ” F.Lorusso” San Pietro in Casale

———————————————————————————————-

12 dicembre: quarant’anni dalla prima strage di Stato*

A quarant’anni dalla strage di Piazza Fontana, la strategia della
tensione ha prodotto i suoi frutti più velenosi per mettere il bavaglio
a ogni opposizione di classe.

I tribunali hanno indicato con precisione gli esecutori materiali
neonazisti della strage milanese del 1969, nessuno dei quali è stato punito.

Messa in atto da collaborazioni tra servizi segreti italiani e
stranieri, vari gruppi neofascisti e Loggia massonica di Licio Gelli, la
stagione delle stragi è riuscita a creare il clima adatto a realizzare i
piani della Loggia segreta P2 sul controllo dei mezzi di comunicazione
per il rovesciamento dei poteri costituzionali tramite un silenzioso
colpo di stato.

Portati a termine quegli obiettivi, il piduista Silvio Berlusconi
troneggia in un regime personale che ogni giorno mette in pratica scelte
reazionarie per vanificare ogni resistenza sociale e per massimizzare i
profitti dei settori finanziari che collaborano al suo sistema di potere.

Dalle strade alle carceri, fino alle fabbriche in lotta e ai centri
d’internamento per immigrati, le negazioni dei diritti umani e civili
sono all’ordine del giorno.

I gruppi neofascisti vengono protetti, usati per rilanciare in forme
nuove la strategia della tensione, e aggregati alle coalizioni
elettorali che sostengono il presidente del consiglio.

E intanto gruppi di notori provocatori razzisti vengono reclutati e
legalizzati dal Ministro degli Interni Maroni per svolgere compiti di
/ronde/, con funzioni analoghe a quelle della Milizia per la Sicurezza
Nazionale del dittatore Mussolini ottant’anni fa.

A Bologna, un regolamento sottoscritto dalla prefettura e dalle
amministrazioni comunali e provinciali limita pesantemente la
possibilità di manifestare o tenere comizi in numerose strade e piazze
della città.

MANIFESTATE CON NOI PER SPEZZARE QUESTA CAPPA DI  DISINFORMAZIONE CHE  COI MEZZI DELLO SQUADRISMO MEDIATICO MIRA A SOFFOCARE OGNI OPPOSIZIONE  SOCIALE

Sabato 12 dicembre alle ore 14,30 a Porta Lame, manifestazione
antifascista, antisessista e antirazzista, indetta da numerose altre
sigle politico-sociali.

Lista Reno

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati