People Mover, già cento pronti a bloccare il cantiere


Le adesioni raccolte all’assemblea metropolitana di ieri sera. Al Navile e a Borgo Panigale alcuni cittadini stanno già ricevendo comunicazioni su espropri e sul passaggio della monorotaia vicino casa

16 febbraio 2012 - 14:39

E’ una lista con i contatti di oltre cento persone decise ad interporsi fisicamente all’avvio dei lavori per la monorotaia stazione-aeroporto il principale esito dell‘assemblea metropolitana indetta ieri sera al Baraccano dal Comitato No People Mover. La raccolta di adesioni continuerà nei prossimi giorni, sul web e sui social network come tramite incontri al Navile e a Borgo Panigale, dove alcuni cittadini stanno già ricevendo comunicazioni su espropri e passaggio della monorotaia vicino all’abitazione.

Ieri, all’assemblea al Tpo, c’erano anche attivisti di Sinistra Critica, dei comitati contro Civis, Cispadana, Passante Nord, e di Sinistra e Libertà, partito che pur sedendo nella stessa giunta che ha dato l’ok al progetto della monorotaia pare volersi smarcare da tale decisione.

Non è mancato un collegamento con la Valdisusa, dove per il 25 febbriaio il movimento NoTav ha convocato una manifestazione nazionale.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati