Parma, impedito lo sfratto di una famiglia ivoriana


Difeso il diritto alla casa di una coppia con due figli, tra cui una bambina di 19 mesi.

21 gennaio 2010 - 20:28

Gli attivisti della Rete diritti in casa e della Sru hanno impedito ieri lo sfratto di una  famiglia ivoriana (marito, moglie, due figli tra cui una bambina di 19
mesi e un nonno) colpita da un provvedimento esecutivo di sfratto per morosita’ in seguito alla perdita del lavoro da parte di uno dei componenti della famiglia.

“La massiccia presenza di attivisti, accorsi per difendere il diritto all’alloggio della famiglia in stato di necessita’, ha di fatto evitato l’intervento delle forze dell’ordine giunte insieme all’ufficiale giudiziario”, spiega una nota degli attivisti.

Tutto cio’ non fa che dimostrare la necessita’, sottolinea il comunicato, di “provvedimenti forti come il blocco degli sfratti, per arginare l’emergenza abitativa montante e dimostra altresi’ l’inadeguatezza degli strumenti del Comune in una situazione che diventa di mese in mese piu’ grave”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati