Occupazione “System_Error”: 20 condanne


In primo grado scattano multe o condanne a pochi mesi di detenzione (con pena sospesa) per l’occupazione di un locale in via del Guasto nell’aprile del 2005, alle origini del filone “eversione” aperto della Procura bolognese.

28 ottobre 2010 - 16:16

Si è concluso il processo di primo grado per gli attivisti di “System_Error” che nell’aprile 2005 occuparono un locale in via del guasto in vista della “MayDay” milanese che si sarebbe svolta l’1 maggio. Tre di loro furono arrestati. Fu uno dei primi episodi in cui la Procura di Bologna, in particolare il pm Paolo Giovagnoli, cominciò a aprire una lunga serie inchieste in cui veniva contestata l’aggravante di eversione dell’ordine democratico (in questo caso l’aggravante fu fatta cadere pochi giorni dopo dal Tribunale del riesame).

Dei 24 imputati finiti a giudizio,  quattro sono stati assolti e venti condannati: nove al pagamento di 500 euro di multa, otto a quattro mesi e 15 giorni di detenzione; dei tre che finirono in carcere, due sono stati condannati a cinque mesi ed uno a quattro mesi  (tutti con sospensione della pena). Inoltre, i 20 attivisti condannati dovranno risarcire con 500 euro a testa la proprietà del locale, costituitasi parte civile nel processo.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati