Occupazione abitativa in San Donato


Asia-Usb: “Di fronte ai numeri sempre più preoccupanti dell´emergenza abitativa in città, la requisizione e l’auto-recupero di patrimonio immobiliare pubblico e privato sfitto diviene una necessità inderogabile”.

03 marzo 2012 - 12:10

Questa mattina, sabato 3 marzo, precari, lavoratori, disoccupati e studenti,
sostenuti dall´Associazione Inquilini e Assegnatari – USB, hanno requisito uno stabile in via S. Donato 143/2.

Di fronte ai numeri sempre più preoccupanti dell´emergenza abitativa in
città, l´organizzazione di iniziative tese alla requisizione e all´auto-recupero di patrimonio immobiliare pubblico e privato sfitto, diviene una necessità inderogabile. La crisi in cui versa il nostro Paese, e l´incapacità dell´amministrazione cittadina di far fronte all´emergenza apre la strada all´unica via possibile di risolvere una situazione che in città sfiora l´emergenza sociale: la requisizione popolare dell´enorme quantità di patrimonio sfitto.

La soluzione proposta dall´amministrazione per contrastare gli sfratti in continua crescita, danno più l´idea di atti di facciata, che non hanno per nulla messo in discussione le vere cause del problema abitativo che risiedono invece nella svendita, nell´inutile consumo di suolo legato alla speculazione edilizia e nell´enorme quantità di patrimonio sfitto mantenuto dai privati. La nuova occupazione promossa da As.I.A- USB, vuole essere un primo momento di rilancio dell´iniziativa contro il padronato immobiliare cittadino e contro il degrado di ampie zone di una città che è sempre più bomboniera per i pochi, e sempre meno accessibile per i più.

Gli inquilini che hanno occupato lo stabile di proprietà privata, sfitto da anni e lasciato nel più totale degrado, sono famiglie e giovani che hanno subito uno sfratto per morosità negli ultimi mesi, sostenuti da decine di altre persone, che stanno subendo anch´essi uno sfratto e che nel giro di poche settimane si ritroveranno nella stessa situazione.

L´As.I.A -USB ha chiesto un incontro con la Prefettura, il Comune ed il Quartiere in merito all´occupazione di via S. Donato. Stiamo cercando di aprire un tavolo di trattativa sullo stabile requisito, chiedendo all´amministrazione cittadina di essere garante e mediatore tra gli inquilini e la proprietà e per cercare delle vie perseguibili e per trovare delle soluzioni all´emergenza che tocca sempre più famiglie.

Gli occupanti e As.I.A. USB convocano una conferenza stampa nello stabile
requisito per le 13.00 di oggi.

Crediamo sia fondamentale comunicare e mostrare alla città lo scandalo che
rappresentano i centinaia di stabili oggi sfitti di fronte ai numeri dell´emergenza abitativa.

Asia-Usb

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati