Occupavano appartamenti di un residence abbandonato, denunciati e sgomberati


Ancora sgomberi sottozero. A subire l’operazione di Polizia, ieri in via Emilia Levante, quattordici senza dimora, di cui due minorenni. Invasione di edifici e danneggiamento aggravato le ipotesi di reato

08 febbraio 2012 - 17:38

Proprio mentre pubblicavamo ieri il nostro editoriale sugli sgomberi di accampamenti abusivi operati in piena emergenza freddo, una nuova analoga operazione avveniva nella periferia est della città.

Alcuni senza dimora, in questo periodo di gelo, avevano trovato riparo nella struttura semiabbandonata del “Bologna Residence”, in via Emilia Levante. Ad allertare la Polizia, intervenuta sia nella nottata di lunedì sia ieri pomeriggio, sono state le guardie giurate incaricate di sorvegliare l’area, e una donna abitante nel residence stesso.

Tutti gli occupanti (undici nordafricani di cui dieci senza permesso di soggiorno, e tre italiani) sono stati denunciati per invasione di terreni ed edifici e danneggiamento aggravato, per aver manomesso una porta di comunicazione con il contiguo centro commerciale. Tra i denunciati due minorenni tunisini, accompagnati in una comunità per minori, mentre i migranti senza permesso sono stati condotti in Questura.

La struttura apparteneva a una società ora fallita, e il curatore fallimentare pare irreperibile. Gli appartamenti dei residenti “regolari” sarebbero occupati in virtù di scritture private con tale società.

Articoli correlati