Occupato l’Ufficio esecuzioni e protesti


Dopo le cariche in piazza Cavour, 400 in corteo fino agli uffici Unep. Calato lo striscione “Diritto all’insolvenza”, poi volano giù notifiche di sfratti e pignoramenti.

12 ottobre 2011 - 15:07

E’ proseguita con l’occupazione gli uffici Unep (Ufficio notificazioni esecuzioni e protesti) di vicolo Monticelli la manifestazione iniziata questa mattina davanti alla sede bolognese della Banca d’Italia. Dopo le due violente cariche delle forze dell’ordine ed un lancio di vernice contro gli agenti, circa 400 manifestanti si sono mossi in corteo lungo via Farini e via Castiglione raggiungendo rapidamente l’Unep, mentre da un palazzo di via de’ Poeti è stato calato lo striscione “Diritto all’insolvenza”.

Invasi gli uffici Unep al grido di “Santa Insolvenza santa insorgenza” e “Oggi vi pignoriamo”, una parte dei manifestanti ha raggiunto i piani superiori e dalle finestre sono piovuti incartamenti (anche notifiche di sfratti e pignoramenti) e registri. Terminato il blitz, il corteo è ripartito verso la zona universitaria per sciogliersi in piazza Verdi.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati