Occupa anche il Crescenzi-Pacinotti, al Serpieri assemblea


Si allunga l’elenco delle scuole che protestano contro la riforma delle superiori: il Crescenzi-Pacinotti ha occupato mentre al Serpieri gli studenti sono rimasti fuori per discutere in assemblea.

08 febbraio 2010 - 13:27

A Bologna si allarga la protesta anti-Gelmini iniziata con l’occupazione del Copernico e poi del Sabin. Il Crescenzi-Pacinotti e’ in occupazione da questa mattina mentre all’istituto agrario Serpieri i ragazzi sono fuori dalla scuola per dare vita ad un’assemblea. Marco, dal Copernico, spiega che al Serpieri
“l’occupazione, decisa in mattinata, ha trovato l’opposizione della preside” e che si e’ valutato di seguire un’altra strada temendo che potesse essere chiamata la Polizia.

“Ora cerchiamo l’appoggio anche di tutte le altre scuole e nel frattempo, rimaniamo dentro”, aggiunge Marco. Intanto si prevede che nei prossimi giorni si muoveranno anche il Minghetti e il Righi.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati