“Notte dei ricercatori”, ma senza precari


Domani diserteranno l’iniziativa dell’Alma Mater: “Ha scelto di non dar voce ai tanti precari che in maniera invisibile le permettono di sopravvivere”.

22 settembre 2011 - 19:47

Domani all’Università di Bologna si svolgerà la “Notte dei ricercatori”, ma molti di loro la diserteranno. I ricercatori precari dell’Alma Mater, infatti, hanno annunciato che non ci saranno accusando l’Ateneo di non aver dato spazio alle loro proteste. “La notte dei ricercatori ha scelto di non dare voce ai tanti ricercatori precari che, in maniera invisibile, con il loro lavoro quotidiano permettono all’Universita’ di sopravvivere pur nelle condizioni attuali”, spiegano.

Per questo i precari della ricerca di Bologna si faranno sentire non domani sera, ma con “iniziative di mobilitazione che avvieremo nelle prossime settimane, anche in vista della giornata di mobilitazione europea del 15 ottobre“.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati