No Tav, corteo selvaggio occupa la tangenziale e poi l’autostrada [cronaca+ nuove foto+ video]


Grande partecipazione al presidio convocato in piazza Maggiore per gridare alla città “Siamo tutt* NoTav”. Poi parte un corteo selvaggio che attraversa tutta la città e va a bloccare sia la tangenziale che la A14.

01 marzo 2012 - 19:33

> Il video inviato da un nostro lettore:

.

.

> Le foto di Michele Lapini per Zic:

23:40 – Dopo aver sfilato lungo via Indipendenza e via Ugo Bassi la manifestazione si conclude in piazza San Francesco. “Anche a Bologna abbiamo raccolto l’appello lanciato dalla Val di Susa- commenta un manifestante- bloccando la tangenziale e l’Autostrada per esprimere tutta la nostra solidarietà al movimento contro l’Alta velocità. La straordinaria manifestazione di stasera e la gente che l’ha applaudita dai balconi, mentre dalle città di tutta Italia ci arrivavano notizie di cortei e blocchi, dimostrano che ‘Siamo tutte e tutti NoTav’ non è solo uno slogan ma una realtà con cui Governo, partiti, forze dell’ordine e stampa mainstream devono e dovranno fare i conti”.

23:10 – Il corteo NoTav, ora in via Irnerio, torna verso il centro della città.

22:55 – Quando il corteo passa lungo le strade del quartiere San Donato, la gente applaude dai balconi il passaggio dei NoTav!

22:30 – I manifestanti hanno cominciato a spostarsi nuovamente in corteo, lasciando Autostrada e tangenziale per muoversi in direzione della Fiera.

22:12 – Questa l’immagine ripresa dalle telecamere di Autostrade per l’Italia:

 

21:40 – Prosegue il blocco sia sulla tengenziale che sull’A14

21:10 – I manifestanti hanno scavalcato il guardrail che divide la tangenziale dall’autostrada e ora stanno bloccando la A14 in direzione sud. Si stanno ricompattando in corteo e sembrano intenzionati a proseguirlo sull’autostrada.

20:50 – Una bandiera NoTav sventola dalla sommità di un pannello elettronico sulla tangenziale occupata di Bologna:

20: 35 – Continua l’occupazione della tangenziale. I manifestanti battono sul guardrail.

20:23 – In Val Susa 2500 NoTav tornano a occupare l’autostrada a Bussoleno (Da Infoaut)

20:18 – Il corteo ha raggiunto la tangenziale e sta bloccando la carreggiata in direzione San Lazzaro

20:13 – Nel resto d’Italia bloccate le stazioni di Milano, Brescia, Genova, Napoli. Cortei verso la stazione a Parma, Salerno e Torino. A Genova bloccato il porto, a Palermo l’autostrada. (Da Infoaut)

19:45 – Il corteo si sta dirigendo su via Staligrado verso la periferia. Ormai i manifestanti hanno superato abbondantemente il migliaio.

19:35 -Bloccati i viali Ercolani e Filopanti

19:30 – Il corteo ha raggiunto i viali e si ingrossa sempre più.

19:00 – Al termine del presidio i manifestanti sono partiti in corteo su via Rizzoli accompagnati da musica e striscioni, al grido di ‘C’ero anch’io, a tagliare quelle reti c’ero anch’io”.

18:30 – Più di  cinquecento persone sono scese di nuovo in piazza, come in molte altre città d’Italia, questo pomeriggio in solidarietà alla lotta NoTav. In Piazza Maggiore dalle 18 ha preso il via il presidio. Tra i manifestanti c’erano anche tanti migranti in piazza da questa mattina per partecipare alla giornata dello sciopero migrante del 1 Marzo. Tante le bandiere No Tav che sventolano, gli slogan, da “La Val Susa paura non ne ha” a “I popoli in rivolta scrivono la storia, No Tav fino alla vittoria” e “Blocchiamo tutto”.

 

 


 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati