No People Mover, presidio alla sede della CCC


Sabato 3 marzo alle 11 davanti alla sede del Consorzio Cooperative di Costruzione, “senza venire meno a quello stile della bolognesità, popolare ed irriverente verso i tronfi potenti, che da sempre ha caratterizzato le nostre iniziative”.

02 marzo 2012 - 17:48

> Il comunicato:

PRESIDIO DAVANTI ALLA SEDE DEL CCC – LA “COLLINA DEL DISONORE”

Antica e gloriosa è la storia del movimento cooperativo nelle nostre terre. Concreti i suoi risultati per lavoratori, consumatori e ceti popolari. Quindi non accettiamo che una delle sue componenti più importanti, il Consorzio Cooperative di Costruzione (CCC) che festeggia quest’anno il centenario, sia trascinata da parte della sua presidenza e dirigenza in vicende che nulla hanno di onorevole, come Civis e People Mover.

Prima il Civis bloccato dopo lo sperpero di 100 milioni, con avvisi di garanzia per corruzione e truffa. Ora il People Mover, un progetto nel quale il concorso di finanziamenti pubblici, garanzie pubbliche di risarcimento e mancata concorrenza con fantasiosi assetti societari orchestrati dal CCC hanno trasformato di fatto un “project finance” a totale carico dei privati in un appalto pubblico, a totale rischio della comunità.

Non accettiamo silenti che le attività della cooperazione nel settore delle infrastrutture per la mobilità siano oggetto di “grande preoccupazione” da parte del Procuratore Generale della Corte dei Conti. E’ altrettanto sgradevole vedere il Presidente del CCC Collina sferzare la Giunta a procedere nonostante tutto (come se si trattasse di un mero esecutore e non di un organo di governo della Città), quando oramai solo parte del PD condivide (forse) appieno le motivazioni del People Mover. Tutto il resto del mondo politico o è contrario come noi, in nome della più efficace strategia del Servizio Ferroviario Metropolitano che da decenni attende il completamento (proprio e solo a Bologna!), o chiede una riflessione trasparente, garantita e partecipata. L’opinione pubblica attraverso tutti gli organi di stampa appoggia queste richieste.

A tutto questo daremo una prima risposta domani, sabato 3 marzo alle ore 11, davanti alla sede del CCC, senza venire meno a quello stile della bolognesità, popolare ed irriverente verso i tronfi potenti, che da sempre ha caratterizzato le nostre iniziative di comunicazione. Vi invitiamo perciò ad essere presenti e a documentare l’evento!

COMITATO NO PEOPLE MOVER

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati