Nidi, mamme ed educatrici protestano in Comune


A Palazzo D’Accursio fischietti, megafoni e cartelli: “No alla privatizzazione e chiusura dei nidi” oppure “Aaa nido vendesi, cooperativa cercasi”.

11 luglio 2011 - 19:05

Torna a farsi sentire in Comune la protesta di genitori ed educatrici dei nidi bolognesi. Oggi pomeriggio durante il Consiglio comunale, infatti, decine tra mamme e dade si sono presentate a Palazzo D’Accursio per protestare contro “il silenzio dell’amministrazione sulle politiche dei nidi” e contro “il taglio di 41 educatrici precarie, che, aggiunte alle 30 in mobilita’- ricorda il sindacato di base USb- porterebbero di fatto alla chiusura dei servizi un giorno si’ e uno no”. Ad accompagnare la protesta fischietti, megafoni e cartelli: “No alla privatizzazione e chiusura dei nidi” oppure “AAA nido vendesi, cooperativa cercasi”.

L’Usb ha indetto un referendum sulla riorganizzazione dei nidi comunali al quale “hanno gia’ votato 400 educatrici su 750” e che si concludera’ il 19: “Vi invitiamo a venire allo spoglio e vedere quante sono d’accordo con la vostra idea”, è il messaggio che il sindacato di base ha spedito all’amministrazione.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati