Nidi e materne, referendum boccia l’accordo di Cgil, Cisl e Uil


Usb: “L’amministrazione ora deve prenderne atto e riaprire la trattativa, altrimenti riprenderemo le mobilitazioni con scioperi a oltranza”.

08 giugno 2012 - 23:32

I lavoratori degli asili nido e delle scuole materne comunali di Bologna hanno bocciato l’ipotesi di accordo sui servizi raggiunto tra il Comune e Cgil, Cisl e Uil. Il fronte del “no”, sostenuto dall’Usb, ha vinto con 469 voti contro 459. “Nonostante la blindatura del referendum, i lavoratori e le lavoratrici hanno bocciato l’accordo e l’amministrazione ora deve prenderne atto e riaprire la trattativa. Se non succede- avverte il sindacato di base- riprenderemo le mobilitazioni con scioperi ad oltranza”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati