Nasce il Collettivo Autonomo Studentesco


Ha preso le mosse dall’occupazione del Sabin (ma già coinvolge studenti di altri istituiti) e ha esordito alla manifestazione dei medi di venerdì scorso. Si riunisce ogni lunedì pomeriggio al Laboratorio Crash

20 febbraio 2010 - 17:17

> Il comunicato:

In questo periodo di lotte, a seguito di cinque giorni di occupazione, alcuni occupanti del Sabin hanno sentito la necessità di dare vita ad una nuova realtà autonoma, autorganizzata ed autogestita, aperto a tutti gli studenti e a tutte le studentesse di Bologna.

Il C.A.S. vuole essere l’espressione autonoma degli studenti, lontano da tutti i partiti e dalle istituzioni, per creare un dibattito su temi che nelle nostre scuole per piccoli servi non vengono affrontati, e per cercare
di formare una nostra coscienza critica.

Un Collettivo che riesca a coinvolgere sempre più studenti, per organizzare eventi ed iniziative di protesta, alzare insieme la testa contro questo sistema che ci è imposto, contro un sistema che cerca di infondere in noi studenti le basi per poter continuare ad arricchirsi sulla pelle della gente.

COLLETTIVO AUTONOMO STUDENTESCO

C.A.S. si riunisce tutti i lunedì

h 14.30 Pranzo sociale
h 16.00 Assemblea

@Lab. Crash via del Sostegnazzo 1
bus 11C fermata Cooperazione

casbologna at gmail.com

> Leggi: «Scuola, migliaia di “studenti vs Gelmini” in piazza»

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati