Napoli / Cariche davanti a Equitalia


Duecento in presidio tra precari, studenti, attivisti dei centri sociali, sindacati di base: “Meglio la ribellione della disperazione”. La celere carica quattro volte, cinque feriti.

11 maggio 2012 - 18:25

(dal sito di Radio Onda d’Urto)

A Napoli cariche di polizia contro le Realtà dei Movimenti campani contro Equitalia. Oltre 200 persone hanno preso parte al presidio riunito sotto la sede della società in Corso Meridionale. “Una manifestazione nata spontanea e improvvisa dopo l’ennesimo gesto di disperazione causato dalle logiche e dalle modalità operative di Equitalia”, come si legge in un comunicato.
Comitati di precari, centri sociali, reti studentesche, sindacati di base sono scesi in piazza con lo slogan :”Meglio la ribellione della disperazione!”. I manifestanti chiedevano la chiusura simbolica, almeno durante il presidio, degli uffici dei pagamenti. Dal presidio sono partite alcune uova ripiene di vernice rossa che hanno colpito il palazzo sede di Equitalia. La celere, presente in forze, ha caricato per ben quattro volte, ferendo alla testa cinque persone. Tre di queste sono state costrette a ricorrere alle cure mediche in ospedale, con la testa rotta. Lanciati anche alcuni lacrimogeni. Le Realtà dei Movimenti campani contro Equitalia rilanciano per venerdì prossimo un assemblea popolare

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati