Modena / Nuova occupazione a Carpi


Per “sperimentare l’autogestione” e “impedire la massiccia edificazione prevista nell’area”. Sabato scorso corteo nel centro città

09 giugno 2011 - 11:45

> I primi comunicati degli occupanti:

Mercoledì i Giugno abbiamo occupato l’ ex consorzio agrario di Carpi in via Corbolani, dietro la stazione fs. Gli stabili, di proprietà di una società romana, erano in disuso da molti anni e versavano in condizioni di degrado.
Grazie alla nostra presenza, l’area è tornata a vivere e si è trasformata in uno spazio sociale autogestito.
Uno spazio di cui a Carpi si sentiva la necessità, un luogo libero ed aperto dove sperimentare l’ autogestione e dare vita ad iniziative e progetti culturali, ludici e solidali. Per vivere forme di socialità non mercificata e sostenere lotte ecologiche e sociali.
Ma la nostra occupazione ha anche un altro scopo: quello di impedire, con la nostra presenza, la massiccia edificazione prevista nell’ area ed intorno ad essa, ovvero nuove palazzine, nuovi parcheggi, nuove strade.
Lo stesso consorzio agrario rischia di diventare un centro commerciale ed il verde spontaneo è sul punto di scomparire.
Questo trasformerebbe l’ intera area in un monumento al consumismo e alla cementificazione.
Ci opporremo attivamente a questo scempio, fermeremo la speculazione e daremo voce a tutte quelle forme di espressione e di lotta che in città non trovano spazio.
ABBIAMO OCCUPATO E RESISTEREMO!!

Gruppo Anarchico Carpi

* * * * * * * * * *

Il corteo in centro a Carpi di sabato 4 giugno e andato bene, è stato ben accolto dalla cittadinanza, con la quale siamo riusciti a comunicare molto. La gente di Carpi si e mostrata interessata al contenuti e alla propositivita che abbiamo portato nelle strade. L’ unica nota stonata e stata l’ ennesimo spreco di risorse pubbliche per militarizzare la città durante il corteo. I carpigiani ormai sanno che le nostre iniziative sono sempre godibili, comunicative e gioiose.
L’occupazione dell’ ex consorzio agrario in via corbolani continua.
Già dai primi giorni abbiamo messo in sicurezza e reso vivibile lo spazio, recuperandolo da una situazione di degrado ed aprendolo alla città. le iniziative sono già molto partecipate, e questo ci conferma che Carpi necessitava di spazi autogestiti. Gruppi musicali ed artisti carpigiani, che in città non trovano spazi d’espressione ci hanno già supportato con la loro presenza e le loro performances.
Ora sono in preparazione laboratori di autoproduzione, un orto di sostentamento e didattico, videoproiezioni, cene sociali, eventi artistici. Inoltre stiamo allestendo una distribuzione di materiale controinformativo, una ciclofficina,un freeshop e una sala prove gratuita.
L’ assemblea di autogestione dello spazio si tiene ogni lunedu sera dalle ore 21:00.
Invitiamo chiunque abbia progetti ed iniziative da proporre ad entrare e a constatare coi propri occhi come sta andando avanti l’autogestione di questo spazio.

L’ assemblea dell’ ex consorzio agrario occupato

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati