Modena / La terremotata: “Picchiata dai Vigili”


L’episodio venerdì a Finale Emilia. La donna riferisce di aver subito “calci e sberle” da parte di due agenti della Municipale di Milano, impegnati nelle zone del sisma, che dovevano notificarle uno spostamento di campo.

02 luglio 2012 - 19:33

Picchiata dai Vigili urbani di Milano in servizio nelle zone dell’Emilia-Romagna colpite dal terremoto. E’ il racconto di P.C., cittadina di Finale Emilia (provincia di Modena), ospite del campo 1 gestito dagli Alpini. L’episodio riferito dalla donna risale a venerdì scorso. I vigili “hanno dato dei pugni al camper per svegliarmi, tant’e’ che per un momento ho pensato fosse il terremoto. Quando ho detto che non volevo cambiare campo, mi hanno riempita di botte, dandomi calci con gli anfibi e sberle. Erano venuti con quell’intenzione. Erano un uomo e una donna. Lui mi ha picchiata e lei lo incitava a farlo. Mi diceva che dovevo stare attenta perche’ lui era un picchiatore. Mi ha anche offesa a parole”, racconta sempre la donna, che spiega di avere un referto del Pronto soccorso di Finale Emilia in cui il medico rileva diversi traumi allo zigomo e alla gamba e le da’ sette giorni di prognosi.

I due vigili avevano il compito di notificare alla donna lo spostamento dal campo 1 al campo 2, ordinato dal sindaco di Finale dopo alcuni diverbi tra la signora e i volontari della mensa. “La cosa che mi ferisce di piu’, adesso, e’ il silenzio della mia amministrazione comunale”, dice la donna, ricordando di essere stata lei stessa tra le volontarie della mensa del campo 1. Il Comune di Milano, invece, fa sapere:  “Stiamo facendo delle verifiche. Le accuse lanciate dalla signora sono gravissime, e se dovessero essere confermate certamente si procederebbe. Tuttavia vorremmo che la signora sporgesse denuncia”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati