Mercoledì “Boicottiamo l’assedio”, sabato e domenica “In campo per la Palestina”


Continuano le iniziative dedicate a Gaza e alla Palestina. Mercoledì 9 giugno’010 al Tpo di via Casarini 17/5, sabato 12 e domenica 13 giugno alla nuova casa del popolo “La casona” di Ponticelli di Malalbergo (Bo).

08 giugno 2010 - 15:01

Mercoledì 9 giugno’010 (ore 20,30) il Tpo di via Casarini 17/5 ospita l’iniziativa “Boicottiamo l’assedio! Per porre fine all’assedio di Gaza e all’occupazione dei Territori Palestinesi!”, a cura del Coordinamento Boicottaggio Disinvestimento e Sanzioni di Bologna. Sarà proiettato il film “Fatenah”, prodotto nel 2009 dalla World Health Organization West Bank & Gaza, con regia A. Habash. Il cortometraggio (29 minuti) racconta la storia di Fatenah, una giovane donna di Gaza che si scopre malata di tumore al seno e che ha continue difficoltà ad accedere alle cure a causa del blocco della Striscia.
Seguirà la testimonianza di Angelo Stefanini, responsabile della Cooperazione Sanitaria per l’Italia nel Territorio Palestinese Occupato, che darà una testimonianza sulla condizione della popolazione di Gaza. Parlerà anche Annarita Cenacchi del Coordinamento BDS di Bologna, che illustrerà le proposte della campagna Boicottaggio Disinvestimento e Sanzioni.

Sabato 12 e domenica 13 giugno’010, invece, alla nuova casa del popolo “La casona” di Ponticelli di Malalbergo (Bo) va in scena “In campo per la Palestina”: Due giorni di sport, musica, incontri, cinema, mostre, gastronomia, campeggio e altro ancora a cura dell’Associazione Jalla Onlus e dell’ Associazione Primo Moroni. Il programma prevede, tra l’altro, un incontro pubblico sul tema “Solidarietà e Cooperazione in Palestina. Gaza, West Bank e Gerusalemme: quali scenari, quali strumenti?”, il concerto de “Il Vento dall’Est” ed un torneo di calcio a 5 maschile e femminile. L’iniziativa si inserisce nell’ambito della campagna di cooperazione “Sport sotto l’assedio”. Parte del ricavato andrà a sostegno del progetto di finanziamento di una struttura sportiva all’interno del centro Burj al luq luq di Gerusalemme.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati