“Meglio evasi che impiccati”


Dichiarazione shock della direttrice del carcere minorile del Pratello, che continua a versare in pessime condizioni: alcuni detenuti, ad esempio, sono costretti a dormire per terra.

20 novembre 2009 - 16:05

BXP35776“Preferisco che i ragazzi evadano piuttosto che si impicchino”. A pronunciare questa frase è stata Paola Ziccone, direttrice del carcere minorile del Pratello, dopo che il giorno prima a Firenze un diciassettenne di origini marocchine si era tolto la vita in cella. Ziccone ha partecipato ad una commissione consiliare al Comune di Bologna nel corso della quale sono emerse, per l’ennesima volta, le condizioni disastrose in cui versa il carcere del Pratello.

La direttrice, ad esempio, ha ammesso che in questi giorni ci sono due ragazzi costretti a dormire su materassi stesi per terra. Ziccone ha concluso con un’altra frase significativa: “Viviamo sempre in un’emergenza quotidiana. E quando i problemi si sommano e si vive nell’ermegenza, le scintille danno presto luogo a incendi”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati