Mail bombing verso il Comune: manda una e-mail contro il razzismo


Dopo il blitz in Comune, Bartleby e Tpo lanciano un mail bombing verso il settore istruzione del Comune per il ritiro del provvedimento che esclude i figli dei migranti irregolari dell’accesso agli asili.

08 aprile 2010 - 15:11

Il comune di Bologna costruisce l’integrazione attraverso l’esclusione dei bimbi migranti colpevoli di essere nati da genitori senza permesso di soggiorno che non potranno presentare domanda di accesso alle graduatorie perchè dovranno dimostrare di essere “regolarmente soggiornanti sul territorio”.

E’ fin troppo facile in tempi di crisi e per gli effetti della legge Bossi Fini perdere il permesso di soggiorno, ecco allora che il Comune di Bologna, anzichè agire nel superiore interesse del minore sancito dalla Convenzione internazionale del Fanciullo, inaugura percorsi nuovi di segregazione, allontanando i bambini e le loro famiglie dai servizi pubblici.

E’ la politica di ghettizzazione, solo così possiamo infatti spiegarci come mai nella nostra città venga scelto di interpretare in maniera restrittiva la deroga dall’obbligo di esibizione del permesso di soggiorno previsto per le “prestazioni scolastiche obbligatorie”.

Diversamente da altre amministrazioni, che hanno deciso di continuare a garantire a tutti i bambini l’accesso alle scuole di ogni ordine e grado, sotto le Due Torri il Pacchetto Sicurezza viene applicato anche quando non è previsto, moltiplicando gli effetti nefasti dell’introduzione del reato di clandestinità .

Siamo fortemente indignati da questo provvedimento cha aggiunge una nuova stigmatizzazione alla condizione del migrante e che in particolare colpisce i minori. Nell’operare una scelta simile il Comune, invece di favorire l’integrazione e le pari opportunità, asseconda le politiche di discriminazione che legittimano i preoccupanti episodi di intolleranza e xenofobia.

La città del futuro si costruisce sull’inclusione, l’uguaglianza e le pari opportunità, per questo chiediamo il ritiro immediato nella domanda d’iscrizione del requisito del permesso di soggiorno.

LANCIAMO UN MAIL BOMBING VERSO IL SETTORE ISTRUIONE DEL COMUNE DI BOLOGNA PER CHIEDERE CHE RITIRI IMMEDIATAMENTE IL PROVVEDIMENTO!

Bartleby Autogestito e Centro Sociale TPO

> MAIL BOMBING! INVIA QUESTA MAIL AL COMUNE DI BOLOGNA:

settoreistruzione@ comune.bologna.it

Con la presente chiedo che il requisito di possesso del permesso di soggiorno sia immediatamente cancellato per la richiesta d’iscrizione ai nidi d’infanzia del Comune.

Nome e Cognome

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati