Madrid / Trentacinquemila a Puerta del sol, all’alba lo sgombero


Grande partecipazione in Spagna alle manifestazioni per il #12M. Quarantamila in piazza anche a Barcellona

13 maggio 2012 - 16:05

(da Globalist)

Erano in parecchie migliaia ieri nella piazza Puerta del sol di Madrid. Un urlo silenzioso, un assordante minuto di silenzio, per i 35mila ragazzi che ieri erano i piazza per ricordare quando un anno fa il movimento degli indignados, spontaneo e allora sconosciuto, aveva fatto irruzione in Spagna, contro il sistema finanziario globale. E come il 15 maggio 2010, ieri notte il grande movimento dei 15-M, si è ritrovato nel luogo simbolo di una protesta che ha coinvolto l’Europa e altri continenti del pianeta.

Non erano stati autorizzati a stare in piazza oltre le 22.00, ora in cui avrebbero dovuto sgomberare spontaneamente. Ma un gruppo consistente di persone è rimasto lì aspettando il passaggio della mezzanotte e poi ancora fino all’alba. E quando alle 5.00 del mattino, la polizia è entrata in piazza in tenuta antisommossa, i ragazzi si tenevano la mano in cerchio, compiendo un atto di disobbedienza civile. A quel punto gli agenti hanno forzato la situazione, cercando di disperdere i manifestanti.

Alle 6.00 del mattino tutte le strade intorno a Puerta del sol erano chiudi. Gli agenti hanno arrestato 18 persone, ma la polizia fa sapere che anche tra le forze dell’ordine ci sono dei feriti. L’operazione di sgombero è stata fotografata anche da un fotografo dell’Afp. In pochi minuti la polizia ha sgomberato la piazza. Dal canto suo il nuovo governo conservatore ha fatto sapere che non verranno più tollerate occupazioni di piazza, come quella di stanotte.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati