L’operaio ferito è turco: denunciato perchè non gli è stato rinnovato il permesso di soggiorno


Stamattina l’infortunio in un cantiere di Granarolo dell’Emilia, in provincia di Bologna: la denuncia l’ha raggiunto in ospedale, dopo che i Carabinieri ne hanno accertato l’identità.

18 maggio 2011 - 21:00

Ha rischiato la vita a causa di un grave incidente sul lavoro ed è stato denunciato dai Carabinieri per soggiorno clandestino sul territorio italiano. L’operaio caduto questa mattina a Granarolo, infatti, è un turco di 39 anni il cui permesso di soggiorno era scaduto e non rinnovato nonostante la sua richiesta.

L’infortunio e’ avvenuto intorno alle 9 in una casa privata in via Roma, a Granarolo. Il 38enne turco (che abita in provincia di Mantova) e’ caduto al suolo da una scala dall’altezza di circa due metri mentre effettuava lavori di ristrutturazione di una tettoia. Una volta arrivato a terra, e’ stato poi colpito alle gambe da alcune tegole precipitate dalla copertura. L’operaio è ricoverato all’ospedale Maggiore e non sembra in pericolo di vita, ma al momenti i medici non hanno stabilito una prognosi precisa.

Intanto è’ scattata una denuncia anche per l’artigiano italiano che era con il 38enne al momento della caduta: si tratta di un bolognese di 55 anni: è lui che, per svolgere i lavori di ristrutturazione commissionati dalla proprietaria dell’immobile dove e’ avvenuto l’incidente, aveva ingaggiatol’operaio. Ora gli viene contestato l’impiego di manodopera irregolare.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati