L’Onda contro il razzismo: tutti a Roma


Dopo essersi opposta alla presenza del ministro Maroni all’Università, l’Onda Anomala bolognese torna a far sentire la propia voce contro il razzismo e le politiche securitarie e xenofobe del governo, invitando tutti a partecipare al corteo previsto a Roma sabato 17 Ottobre. Riceviamo e pubblichiamo il comunicato.

13 ottobre 2009 - 11:44

Il 28 settembre 2009 le studentesse e gli studenti di questa università,
l’Onda Anomala di Bologna, hanno respinto il ministro leghista Roberto
Maroni, invitato dalle istituzioni accademiche a tenere un seminario del
“valore” di ben 8 cfu.
Lo abbiamo respinto fermamente, nonostante le forze dell’ordine schierate
per impedire ogni forma di dissenso verso la presenza di questo ministro
razzista e criminale, nonostante le pesanti cariche contro il nostro
corteo.
Lo abbiamo respinto perchè nella nostra università, quella che costruiamo
ogni giorno nel progetto dell’autoriforma, quella dei saperi liberi e
critici, non ci può e non ci deve essere spazio per la “cultura” di odio e
xenofobia che Maroni incarna.
In questo paese in crisi vediamo ogni giorno l’avanzare di un clima di
intolleranza, di misure politiche all’insegna della discriminazione
razziale e del restringimento delle libertà di tutte e tutti, dalle ronde
all’introduzione del reato di “immigrazione clandestina”, ai respingimenti
in mare; del resto episodi di violenza ai danni di extracomunitari sono
ormai triste cronaca quotidiana, insieme a raid indiscriminati e
illeggittimi da parte delle forze dell’ordine come quello nel quartiere
del Pigneto a Roma la settimana scorsa.
Il 17 ottobre a Roma ci sarà una grande manifestazione nazionale
antirazzista, promossa e partecipata da cittadini migranti, italiani e
clandestini insieme.
Come student*, non solo dentro l’università, ma anche nelle strade e nelle
piazze, nella realtà quotidiana, viviamo fianco a fianco con i migranti
colpiti dalle politiche persecutorie in atto, ogni giorno ci scontriamo
anche in prima persona con l’insostenibilità di questo clima, ogni giorno
produciamo saperi e forme di vita indipendenti e incompatibili con le
retoriche della paura e dell’insicurezza.
Per questo crediamo sia importante essere in tant* il 17 ottobre a Roma,
non solo in solidarietà e insieme ai migranti, ma anche come onda che
lotta contro il razzismo istituzionalizzato di questo governo, come
anomalia che prova a costruire un altro presente e un altro futuro, che
reclama libertà e diritti per tutt*.
Ancora una volta respingiamo il razzismo!
Il 17 ottobre a Roma SIAMO TUTT* CLANDESTIN*

Onda Anomala Bologna

AUTOBUS DA BOLOGNA
INFO
328 0251322
lettereinondabologna@gmail.com
www.uniriot.org

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati