L’insufficiente risposta alla crisi da parte del Comune


Il segretario della Fiom Bruno Papignani sottolinea la mancanza di una vera azione del Comune di Bologna contro la crisi.

04 dicembre 2009 - 14:25

Nell’ambito del consiglio comunale straordinario convocato per il 3 e il 4 dicembre, Delbono parlerà oggi a Palazzo D’Accursio   in merito al welfare e alle misure anti-crisi, che appaiono poco convincenti, come rileva Bruno Papignani, segretario provinciale Fiom, che ieri si è recato nell’aula comunale definendo l’assemblea più vicina a un “convegno” . Nonostante i proclami infatti, Papignani afferma che sulla crisi a Bologna  “serve una discussione nel merito dei problemi e questo non mi sembra sia riuscito”.  Apre inoltre all’ipotesi del segreatrio generale Cgil Cesare Melloni sul tavolo metropolitano sulla crisi al posto del comitato per il futuro di Bologna (composto da 23 saggi del mondo dell’economia e dello sport, dell’urbanistica e dell’imprenditoria da oggi al lavoro, già definito da Papignani più simile a un “comitato d’affari”) preferendo tuttavia un tavolo negoziale. Intanto Delbono non conferma ancora la sua presenza allo sciopero Cgil dell’11 dicembre.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati