Lazzaretto, la giunta rimanda e gli spazi rilanciano la protesta [audio]


Nessuna risposta ma soli rimandi, questo l’atteggiamento del presidente Cevenini questo pomeriggio durante l’incontro con il Lazzzaretto. Ma ormai lo sgombero è vicino e gli spazi lanciano per mercoledì un’assemblea a Xm24.

23 novembre 2009 - 20:04

Terminato con un nulla di fatto l’incontro tra la delegazione del Lazzaretto, accompagnata da esponenti degli altri centri sociali cittadini, e Maurizio Cevenini, presidente del consiglio comunale.  Alla richiesta di una presa di posizione chiara sugli spazi e il futuro del Lazzaretto, Cevenini ha risposto rimandando ad una ulteriore incontro da tenersi la prossima settimana tra l’assesore Lazzaroni, oggi assente per malattia, e la delegazione presente quest’oggi. Gli attivisti dello spazio, ormai stanchi di confrontarsi  con un assessore che in questi mesi non è riuscito a proporre soluzioni accettabili, hanno accettato l’incontro ma non con la Lazzaroni, Cevenini dovrebbe entro domani proporre la data, ma ormai i tempi stringono, da lunedì prossimo infatti il Lazzaretto potrebbe essere sgomberato e per questo, incontro a parte, il Lazzaretto e i centri sociali bolognesi non vogliono farsi trovare impreparati ma già ragionano sulle prossiem inizative di piazza.  Al termine dell’incontro, si è svolta un’assemblea improvvisata dentro il Comune nella quale i partecipanti al presidio hanno deciso di lanciare un’assemblea pubblica per mercoledì  25 Novembre a Xm24 assieme agli altri spazi sociali bolognesi per discutere delle prossime mosse.

> Ascolta l’intervista a Giorgio del Lazzaretto sull’incontro di oggi

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati