La Regione va avanti verso la privatizzazione dei servizi


Attacco dell’RdB alla giunta regionale che con una legge regionale si appresta a privatizzare “pezzi consistenti di pubblica amministrazione”.

02 marzo 2010 - 21:11

Dure accuse del sindacato di base Rdb alla giunta uscente di Vasco Errani, che con la legge regionale 4 del 2010, approvata dall’ultima assemblea legislativa regionale, ha previsto in una norma la “cessione di personale regionale a società per azioni costituite per svolgere compiti di competenza istituzionale”.

Una decisione che secondo il sindacato spiana la strada a “pericolose privatizzazioni” e che viene paragonata alla “protezione civile spa” voluta dal governo Berlusconi. In questo modo prosegue in una nota il sindacato si sottraggono pezzi di pubblica amministrazione dal controllo pubblico trasformandoli, di fatto, in società per azioni che opererebbero per scopi privati ma con soldi pubblici.

Il sindacato di base denuncia anche il tentativo della Giunta di far passare in sordina la norma,  approvata a fine legislatura e inserita, tra altre disposizioni di natura diversa. RdB  chiama quindi alla mobilitazione e punta all’abolizione della norma nel prossimo Consiglio Regionale.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati