“La Questura di Bologna non consegna più i permessi di soggiorno”


La denuncia del Coordinamento Migranti di Bologna sugli insostenibili tempi di attesa per la consegna del permesso di soggiorno. Assemblea pubblica domenica 10 aprile’011 ore 16 all’Xm24.

31 marzo 2011 - 11:27

LA QUESTURA DI BOLOGNA NON CONSEGNA PIÙ I PERMESSI DI SOGGIORNO

VOGLIAMO RISPOSTE!

Sono migliaia i permessi di soggiorno chiusi nelle stanze della Questura di Bologna. I funzionari non hanno fretta di risolvere le pratiche ferme da mesi. Da quelle pratiche, però, dipende la nostra vita, la possibilità di rimanere in questo paese. I migranti che aspettano il rinnovo del permesso da più di dieci mesi sono ormai migliaia. Ogni giorno, centinaia e centinaia sono costretti a una fila interminabile presso l’Ufficio stranieri per parlare con un personale arrogante e minaccioso, talvolta esplicitamente razzista. Infine, dopo una lunga attesa, spesso viene consegnato un permesso di soggiorno già scaduto o in via di scadenza.

CHI É SENZA LAVORO non può trovarne un altro perché le agenzie interinali e i datori di lavoro non assumono chi è in possesso soltanto della ricevuta delle poste. Inoltre, con questa crisi economica non è più sufficiente il permesso di ricerca lavoro per soli 6 mesi.

CHI INVECE HA UN LAVORO senza permesso non può avere stabilmente il medico base, non può richiedere un prestito, non può prendere in affitto una casa e non può neanche tornare nel proprio paese per le ferie o per

necessità.

CHI HA UN CUD TROPPO BASSO per le tante ore di cassa integrazione fatte, o perché ha perso il lavoro a causa della crisi, ha paura di ricevere il foglio di via perché pensa di non avere il CUD sufficiente.

CHI HA PARTECIPATO ALLA SANATORIA DEL 2009 non sa ancora nulla del proprio permesso di soggiorno.

CHI STUDIA ALL’UNIVERSITÀ non può fare gli esami pur avendo pagato le tasse soltanto perché è in attesa di rinnovo.

La gravità della situazione è evidente, come è evidente che questa disastrosa gestione politica del rinnovo del permesso è esclusiva responsabilità della Questura e della Prefettura di Bologna. Contro tutto questo non solo è urgente, ma è anche possibile lottare. Invitiamo tutti alla

ASSEMBLEA DEI MIGRANTI – domenica 10 aprile, ore 16

presso ex-mercato via Fioravanti 24 (bus 11)

COORDINAMENTO MIGRANTI BOLOGNA E PROVINCIA

coo.migra.bo@gmail.com – 3275782056 – www.coordinamentomigranti.splinder.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati