A novembre 2010 i giovani disoccupati sono arrivati al 28,9%


I senza lavoro tra i 15-24 anni sono aumentati di 2,4 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2009. I disoccupati in Europa sono arrivati a 23 milioni.

07 gennaio 2011 - 17:07

Secondo l’ISTAT, nel mese di novembre 2010, la disoccupazione giovanile in Italia ha toccato il picco più alto dal 2004.
Il tasso di disoccupazione tra i giovani è stato stimato al 28,9%, con un aumento di 0,9 punti percentuali rispetto a ottobre e del 2,4% nel confronto con l’anno precedente.
Per quanto riguarda invece la disoccupazione complessiva in Italia è cresciuta di 0,4 punti percentuali nel confronto con lo stesso mese del 2009, posizionandosi sull’8,7%.
Il numero di donne disoccupate è aumentato invece del 5% rispetto a novembre 2009.
Il numero delle persone in cerca di occupazione, ha fatto sapere l’Istat, risulta in aumento del 5,3% rispetto a novembre 2009.
Il tasso di inattività, pari al 37,8%, a novembre è in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto a novembre 2009.

Secondo Eurostat, i disoccupati nell’Unione Europea, al 31 agosto 2010 sono arrivati a 23,24 milioni, di cui 15,92 nell’Eurozona. Rispetto al mese di novembre del 2009, c’e’ stato un aumento di 347 mila persone nei paesi dell’Eurozona e di 606 mila nei 27 paesi dell’Unione Europea.
I paesi in cui si sono registrati i tassi più bassi di disoccupazione sono l’Olanda (4,4%), il Lussemburgo (4,8%) e l’Austria (5,1%), mentre i piu’ alti si sono registrati in Spagna (20,6%), Lituania (18,3%) e Lettonia (18,2%).

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati