InCassati / Scuola, nasce la “Cassa di solidarietà” per sostenere il blocco degli scrutini


Gli insegnanti che partecipano al blocco degli scrutini, previsto per il 7 e l’8 giugno, lanciano una “Cassa di solidarietà” per sostenerlo. Domani al via “Tutti devono sapere” campagna di informazione sui tagli alla scuola.

13 maggio 2010 - 12:31

Il 7 e 8 Giugno si terrà lo sciopero degli scrutini, lanciato dal Coordinamento precari della scuola e a cui hanno aderito RdB, Cobas e Usi-Ait, per protestare contro i tagli del Governo. Per sostenere i docenti che parteciperanno allo sciopero è stata istituita una “Cassa di solidarietà” attraverso cui tutti gli insegnanti possono dare il loro contributo alla protesta  anche senza effettuare in prima persona lo sciopero. Come spiega Passarelli del Coordinamento delle scuole superiori di Bologna, infatti, “per bloccare uno scrutinio basta che a scioperare sia un solo insegnante del consiglio di classe, e se quell’insegnante partecipa a piu’ scrutini da solo puo’ bloccarli tutti. ” La proposta del blocco si sta diffondendo nelle assemblee sindacali e al Liceo Sabin si è già deciso di inviare a tutte le organizzazioni sindacali una lettera che le invita ad aderire all’appuntamento del 7 e 8 giugno. Nel frattempo, domani, parte la campagna “Tutti devono sapere”, iniziativa organizzata dall’Assemblea genitori e insegnanti delle scuole di Bologna e provincia, per sensibilizzare la cittadinanza sul “processo costante di impoverimento della scuola pubblica”. All’entrata e  all’uscita da scuola, infatti, “genitori e ragazzi resteranno intorno alla loro scuola per mezz’ora o un’ora- spiega una nota- tappezzandola con due messaggi: uno per dire cosa sta accadendo alla scuola oggi, l’altro per dire cosa diventera’ la scuola domani”. Nella nota si invita a “diffondere informazioni, attaccando manifesti, volantini e adesivi dovunque, partendo dalla scuola, passando alle fermate degli autobus, alle porte dei condomini, ai muri della citta’, ai bidoni dell’immondizia”.

>  Nell’ambito del progetto inCassati!, promosso da Vag61 in collaborazione con Zic, prosegue la rubrica che raccoglie esperienze di resistenza e di lotta portate avanti dai lavoratori colpiti dalla crisi.

La redazione di Zeroincondotta

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati