InCassati! / Scuola, giovedì sit-in dei precari sotto l’Usp


“Preoccupazione altissima” in vista del nuovo anno scolastico. L’Osservatorio permanente del Coordinamento precari non va in vacanza: appuntamento giovedì 12 agosto’010 dalle 15 in via de’ Castagnoli.

11 agosto 2010 - 19:48

In vista dell’apertura del nuovo anno scolastico “la preoccupazione e’ altissima”. Tanto che il Coordinamento dei precari della scuola di Bologna, nonostante la pausa estiva, non ha saltato neanche un giovedi’: tutte le settimane davanti all’ingresso dell’Ufficio scolastico provinciale, in via de’ Castagnoli, per tenere aperto l’Osservatorio permanente creato nei mesi scorsi.

I precari ci saranno anche giovedì 12 agosto’010, dalle 15 alle 17, a pochi giorni dal ferragosto: “Saremo li’ anche se in forze notevolmente ridotte, ma vogliamo dare il segnale che non non andiamo in vacanza”. Anche perche’, sottolineano i precari, alle rivendicazioni portate avanti mese dopo mese se ne sono aggiunte di nuove. “Chiediamo che venga applicata la sentenza del Tar del Lazio sulla riduzione da 36 a 32 ore negli istituti tecnici, visto che i giudici hanno dato ragione ai ricorrenti ma il Ministero, e di conseguenze tutti gli Uffici scolastici regionali e provinciali, stanno facendo orecchie da mercante e non ricalcolano gli organici”.

I precari della scuola si preparano a ritrovarsi in assemblea il 23 agosto: “Si preannuncia un settembre molto caldo, a partire dalle convocazioni. Non sappiamo ancora le date perche’ e’ tutto in ritardo, quindi si parla della prima settimana di settembre e non degli ultimi giorni di agosto come negli anni precedenti, ma e’ sicuro che ci faremo sentire”.

>  Nell’ambito del progetto inCassati!, promosso da Vag61 in collaborazione con Zic, prosegue la rubrica che raccoglie esperienze di resistenza e di lotta portate avanti dai lavoratori colpiti dalla crisi.

La redazione di Zeroincondotta

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati