In Italia un precario su quattro diventa “inattivo”


Il 24,8% dei lavoratori precari sparisce da qualsiasi legame con la previdenza, dove vanno a finire?

23 dicembre 2010 - 12:31

Nel Rapporto sulla coesione sociale dell’Istat è contenuta una statistica dell’INPS, in cui, al termine di una rilevazione che va dal 2005 al 2009, su 395.475 lavoratori precari, il 24,8% sparisce da qualsiasi legame con la previdenza e diventa inattivo. Probabilmente si tratta di persone che finiscono nel lavoro nero, disoccupati senza diritto alla previdenza o sono lavoratori scoraggiati che non cercano più un’occupazione. La statistica li chiama “non trovati” e sono 98.264.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati