Assalto alla Freedom Flotilla / A Bologna 1.000 in piazza [report+foto]


Diretta della manifestazione organizzata a Bologna dopo l’assalto israeliano, la scorsa notte, alle navi della Freedom Flotilla dirette a Gaza. Report e foto.

31 maggio 2010 - 19:00

> Guarda le foto:

Ore 19: Il corteo si conclude ritornando in piazza Maggiore. I manifestanti danno appuntamento all’assemblea sulla Palestina che si terrà domani, martedì 1 giugno, alle 19 al Festival Sociale delle culture antifasciste. Tra le ipotesi in campo anche quella di lanciare un altro corteo per mercoledì 2 giugno.

Ore 18,40: “I popoli in rivolta scrivono la storia, intifada fino alla vittoria”, questo uno degli slogan più scanditi dal corteo  che è giunto in piazza Roosevelt, davanti alla Prefettura. Al momento i manifestanti sono fermi e si susseguono interventi al megafono in solifarietà agli attivista della “Freedom flotilla” e del popolo palestinese.

Ore 18,25: Il corteo continua ad ingrossarsi, circa un migliaio al momento i manifestanti stimati. L’intenzione pare quella di concludere la manifestazione davanti alla Prefettura.

Ore 17,55: Il presidio si trasforma in corteo. Oltre 500 persone hanno lasciato la piazza e stanno sfilando lungo via Ugo Bassi scandendo slogan in favore della resistenza palestinese.

Ore 17,30: Diverse centinaia di manifestanti sono già raccolte in piazza Maggiore. Tante le realtà che hanno deciso di aderire al presidio convocato dopo il criminale attacco isareliano di questa mattina alle navi della “Freedom flottilla”, tra queste attivisti degli spazi sociali cittadini, del sindacalismo di base, del comitato per la Palestina di Bologna oltre a collettivi studenteschi univesitari e medi. La piazza si sta riempiendo di striscioni in solidarietà al popolo palestinese: “contro lo stato terrorista di israele, viva le resistenza palestinese” del Comitato per la Palestina, “Noi flotta globale della solidarietà, Israele stato assassino non ci fermerà” del Laboratorio Crash, “Stop all’assedio – basta con l’impunità israeliana” firmato da Bartleby, Tpo, Ya Basta.

> Vai allo speciale

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati