In arrivo un nuovo giro di vite sul Pratello


Lo annunciano il prefetto ed il commissario: più controlli ed un maggior “coinvolgimento” dei gestori per poter ottenere la possibilità di chiudere alle tre.

10 gennaio 2011 - 20:48

Dopo la recente ordinanza anti-assembramenti su via Petroni e piazza Aldrovandi, l’attenzione del Comune di Bologna tornera’ a concentrarsi su via del Pratello. Del tema, infatti, si e’ discusso questa mattina nell’ambito del Comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico. In arrivo un ulteriore giro di vita’, dunque, a partire da una “maggiore attenzione e verifica” sull’impatto determinato dai locali associato ad una ridefinizione delle condizioni richieste dal Comune per ottenere la deroga che sposta l’orario di chiusura notturna dall’una alle tre: con il nuovo regolamento di polizia urbana, ai gestori verra’ chiesta una “partecipazione ancora piu’ attiva”, annuncia il commissario Cancellieri. Fermo restando, aggiunge il prefetto Tranfaglia, che “l’amministrazione si riservera’ comunque di fare valutazioni di carattere oggettivo e generale” sulle situazioni determinate dai locali: in pratica, siglare l’intesa con il Comune non sara’ sufficiente a garantire la deroga. In attesa dell’approvazione del nuovo regolamento’, aggiunge il prefetto, “fin da ora verranno prese in esame le singole licenze e deroghe per riverificarle”.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati