Imola, il c.c.a. Peace Maker in piazza per rivendicare spazi autogestiti


Il Collettivo Spazio Sociale e il Circolo Culturale Autogestito Peace Maker organizzano una giornata di dibattiti e musica. Appuntamento sabato 13 novembre a Imola. Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di indizione.

11 novembre 2010 - 11:29

Dopo la prima iniziativa organizzata ad ottobre sotto la galleria del centro cittadino imolese l’attività del collettivo spazio sociale e del c.c.a. Peace Maker non si ferma.

Infatti, sabato 13 novembre sempre a Imola ci sarà il nostro secondo evento: la giornata si aprirà alle ore 14.30 con un presidio in centro sotto l’orologio a cui seguirà un corteo animato da musicisti, giocolieri e trampolieri che arriverà fino al Teatro Lolli (il teatro si trova in via Caterina Sforza 3, con entrata dal CUP dell’ospedale vecchio) dove alle ore 16 comincerà un’assemblea pubblica aperta a tutti/e, che vedrà avanzare al suo interno la proposta della creazione di un coordinamento che diffonda in modo sempre più capillare la richiesta di uno spazio libero sociale e autogestito.

La giornata proseguirà, sempre al Teatro Lolli, alle 18 con una lettura/concerto di poesie del poeta imolese Gabriele Xella e del suo gruppo musicale, per terminare poi con un doppio concerto a partire dalle 20.30 dei gruppi Psicoreato (post-punk) e Lo Studio Staff (hip hop).

Il tutto organizzato senza sponsor e senza finanziamenti ma con tanta passione e buona volontà e senza un biglietto d’ingresso da pagare (segnale secondo noi importante in un periodo di crisi prolungata).

Durante tutta la giornata continueremo a raccogliere firme a sostegno della creazione di uno spazio da poter autogestire senza fini di lucro e dove potere svolgere senza vincoli di alcun tipo attività culturali e d’informazione.

Spazi per tutti? Ora vogliamo i frutti!

Invitiamo tutti/e a partecipare!

Collettivo spazio sociale e c.c.a. Peace Maker, con la collaborazione di T.I.L.T.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati