Imola, Akron nega l’utilizzo dei locali per l’assemblea dei lavoratori Omega


Usb Privato denuncia: «Razzismo sindacale»

09 dicembre 2010 - 11:51

> Il Comunicato di Usb Privato

RIPRENDE IL RAZZISMO SINDACALE DI AKRON
NEI CONFRONTI DEI LAVORATORI MIGRANTI DI OMEGA GROUP

L’USB ha indetto, per la data odierna, un’assemblea sindacale retribuita dei lavoratori di Omega Group. Assemblea già svolta in passato senza alcun problema utilizzando i locali messi a disposizione dall’Akron, proprietario dell’intero stabilimento.

Ma qualcosa evidentemente è cambiato.

Infatti Akron a solo un giorno dalla data stabilita si arroga il diritto di negare l’utilizzo dei locali per lo svolgimento dell’assemblea.

I lavoratori di Omega Group, sostenuti dall’USB, hanno svolto una dura lotta rivelando agli occhi di tutti lo schiavismo a cui sono stati sottoposti e di fronte al quale Comune, Akron e sindacati hanno finto di non vedere e di non sapere.

Adesso con la complicità della nuova Cooperativa scelta, la Solco, e con i sindacati di comodo procede verso la negazione dei diritti più elementari a questi lavoratori migranti, dimostrando così un razzismo sindacale che per
lunghissimo tempo, fino alla protesta in consiglio comunale del mese di maggio, l’aveva contraddistinta.

I lavoratori, non cedono a questo rigurgito razzista e pertanto l’assemblea, si svolgerà comunque, all’aperto di fronte all’azienda e si decideranno le più opportune forme di lotta perché affinché venga riconosciuto anche a questi lavoratori, il diritto alla rappresentanza sindacale.

Chiediamo al Sindaco di Imola e a tutta la Giunta, in quanto rappresentanti istituzionali e azionisti di Akron-Hera se questo razzismo sindacale deve continuare ancora a lungo! Questi lavoratori servono solo per smistare la nostra spazzatura?

p. USB Privato

Valentina Delussu

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati