Il Comune va avanti con il piano antigraffiti


Entro fine mese cento numeri civici del centro storico saranno ripuliti da scritte e graffiti alla “modica” cifra di 165.000 euro.

14 gennaio 2010 - 20:31

Dopo mesi di silenzio seguiti alla presentazione ufficiale in pompa magna, con tanto di sindaco in veste di imbianchino, torna il piano antigraffiti del Comune. Il progetto “Museo della città” va quindi avanti, l’annuncio stamattina dall’ufficio stampa del Comune. Inaugurato nei mesi precedenti e nato con l’intenzione di ripulire gli edifici di competenza pubblica da scritte e graffiti appaltando il lavoro a ditte di privati, il progetto aveva già operato attraverso dei cantieri pilota su Palazzo Pepoli, il basamento del Nettuno e dell’Archiginnasio. Dell’opera di pulizia questa volta saranno interessati cento numeri civici del centro storico: da via Farini fino a San Giorgio in Poggiale, passando per via Indipendenza, con un costo totale di ben165.000 euro. Una cifra che, in particolare in tempi di crisi e con una questione abitativa che anche a livello locale è sempre più emergenza, ci fa domandare se non ci siano modi migliori per spendere i soldi pubblici.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati