Il 1 Marzo 2011 sarà ancora «24h senza di noi»!


Ripubblichiamo, tradotto dalla redazione, il comunicato di bilancio della giornata del 1 Marzo del collettivo francese «La Journée Sans Immigrés: 24h Sans Nous», promotore della data cha ha visto mobilitazioni in tutta Europa.

17 marzo 2010 - 21:33

Lunedi 1 Marzo 2010 ha conosciuto la prima edizione de «La giornata senza immigrati: 24h senza di noi!» in Francia, Italia, Spagna e Grecia. All’appello del nostro manifesto, migliaia di immigrati e cittadini europei hanno smesso di consumare e lavorare per ricordare il contributo essenziale dell’immigrazione per l’Europa nel suo insieme, nel passato, nel presente e nel futuro.

La mobilitazione dei cittadini di questo 1 Marzo l’ha mostrato: la stigmatizzazione degli immigrati e dei loro figli deve cessare.

In Francia, 7000 persone si sono riunite tra le 12h e le 14h davanti ai Comuni delle grandi città come Parigi, Marsiglia, Lione, Saint-Etienne, Nizza, Montpellier, Avignone, Bourdeaux, Tolosa, Lille, Rennes…

In Italia, centinaia di migliaia di persone sono scese in strada per esprimere il loro rifiuto della «caccia allo straniero» che sta avendo luogo negli ultimi tempi. A Milano erano in 20 000, a Napoli 15 000 persone, a Roma, 10 000.

Siccome le problematiche legate all’immigrazione ed alla presenza d’immigrati e dei loro discendenti sul suolo europeo supera le frontiere nazionali, il collettivo «LJSI: 24h Sans Nous!» è arrivato a mostrare che una mobilitazione dei cittadini di spessore europeo è possibile.

Spessore europeo e riabilitazione di una questione degna riguardo al tema dell’immigrazione.

In Francia, in Italia, in Spagna e in Grecia, il collettivo «LJSI: 24h Sans Nous!» è riuscito a riabilitare una questione degna riguardo l’immigrazione: quella del suo apporto in termini economici e di forza lavoro.

In seguito al successo della manifestazione del 1 Marzo 2010, il collettivo «LJSI: 24h Sans Nous!» intende proseguire la sua azione per decostruire le rappresentazioni e i pregiudizi sull’immigrazione e riaffermare il suo essere ricchezza.

Invitiamo tutti i cittadini che lo desiderano ad unirsi al movimento

In futuro imminente, i rappresentanti locali e nazionali del collettivo «LJSI: 24h Sans Nous!» scriveranno un testo, indirizzato ai parlamentari europei, forte dell’esperienza del 1 Marzo 2010, al fine di ricordare l’apporto positivo dell’immigrazione in Europa.

Il collettivo «LJSI: 24 Sans Nous!» si impegna a preparare da ora la giornata senza immigrati del 1 Marzo 2011 nella più stretta indipendenza politica che ha saputo conquistare in questo 2010. Invitiamo tutti i cittadini che lo desiderano ad unirsi al movimento. «La giornata senza immigrati: 24h senza di noi!» s’inscrive nella continuità delle lotte per l’eguaglianza di trattamento, il rispetto e la dignità di tutti i cittadini. Ci auguriamo di poter continuare il lavoro intrapreso con le associazioni e i sindacati che sono impegnati da anni in questa lotta.

Il collettivo «LJSI: 24h Sans Nous!»

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati