Ikea Brescia: la lotta paga


Dopo la lunga mobilitazione autorganizzata dei lavoratori, vinta la vertenza di cui Zic si è occupato negli scorsi mesi. Riceviamo e pubblichiamo dall’Usi-Ait

01 dicembre 2009 - 02:08

Oggi (mercoledì 25, NdR) il tribunale del lavoro di Brescia si è espresso a favore della riassunzione a tempo indeterminato presso Ikea Brescia del lavoratore Belmadani Azzedine, espulso dall’azienda nell’agosto 2008 assieme a tutto il comparto carrellisti, causa il cambio dell’appalto dell’impresa interinale che gestiva il servizio. La sentenza di oggi sancisce la vittoria della vertenza sindacale contro Ikea Brescia, durata più di tre mesi con presidi continui all’esterno del negozio ed altre iniziative di lotta. La battaglia sindacale, messa in campo dal collettivo di lavoratori autorganizzato “Senzatemponedenaro”, federato all’ Unione sindacale italiana di Brescia, ha dato i suoi frutti nella giornata di oggi.

Leggi anche, dall’archivio di Zic:
> Ikea, l’indiscreto fascino dell’ipermacchina del consumo – di Andrea Staid (dicembre 2008)
> Dietro le quinte di Ikea: volantinaggio a Casalecchio d/R (marzo 2009)

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati