“I popoli in rivolta scrivono la storia” [foto]


Iniziativa del Cas in solidarietà con il popolo tunisino: striscioni appesi in città e fuori dalle scuole per esprimere “vicinanza ai nostri fratelli e sorelle che con intelligenza hanno saputo schierarsi fermamente contro il regime”.

14 gennaio 2011 - 19:17

casBologna si risveglia solidarizzando con il popolo tunisino in lotta contro il regime di Ben Ali.

Nella notte decine di striscioni sono stati appesi per la città e d’inanzi agli istituti superiori (Pacinotti, Righi, Laura Bassi, Copernico, Aldini, Sabin, Minghetti).

Parole forti e chiare che esprimono tutta la nostra vicinanza e solidarietà ai nostri fratelli e sorelle che con intelligenza hanno saputo schierarsi fermamente contro il regime, che ha saputo rispondere solo a fucilate.

La nostra rabbia dilaga dopo che la polizia del dittatore Ben Ali ha massacrato i rivoltosi che giustamente si battono per le strade e lottano contro la crisi.

Tra le vittime in questi ultimi giorni c´erano tanti, troppi nostri coetanei!

Ancora una volta anche oggi centinaia di migliaia di comapgni e compagne stanno manifestando in Tunisia.

A Tunisi in 150000 si stanno dirigendo verso il ministero degli interni, e ancora una volta la polizia sta tentando di disperdere la massa che ormai come un fiume in piena sta sommergendo il Paese; e di quel fiume anche il Collettivo Autonomo Studentesco fa parte, contro ogni regime, contro la crisi, per riprenderci il futuro.

cas2Consapevoli che come esternavano bene i nostri striscioni, i popoli in rivolta scrivono la storia, e dall’Africa all’Europa non ci fermerete, fino alla vittoria.

La nostra solidarietà va al movimento tunisino e ieri, come oggi, nella nostra protesta, i nostri amici e compagni tunisini uccisi lottano qui con noi, perchè le nostre idee non moriranno mai!

Solidarietà al movimento tunisino! Rabbia e odio per la repressione del regime!

QUE SE VAYAN TODOS

Nei prossimi giorni torneremo a gridare la nostra rabbia ad esprimere la nostra solidarietà

Collettivo Autonomo Studentesco

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati