I “bulli di quartiere” affossano il Media Center


Il quartiere Santo Stefano chiude la convenzione con il Media Center, nessuna motivazione se non il “ricambio” politico di chi guida il quartiere, ma il progetto continua.

22 dicembre 2009 - 15:11

Nessun rinnovo della convenzione tra il quartiere Santo Stefano e il Media Center di via Miramonte, nato dall’esperienza della tv di strada Orfeo Tv, e che da anni produce informazione dal basso con il contributo di cittadini e il supporto di professionisti volontari.  Ieri, il consiglio di quartiere, in mano al centrodestra, ha deciso di non rinnovare la convenzione, nonostante il  contributo del quartiere al progetto si limitasse all’uso di un computer e di una videocamera amatoriale. I  consiglieri, in evidente difficoltà nel giustificare al decisione,  hanno dovuto, come ci racconta Ciro della redazone del Media Center,  riconoscere la validità del progetto e il patrimonio di compertenze, relazioni e iniziative che ha saputo creare,  e motivare la chiusura sulla base del “ricambio” politico  nella gestione del quartiere. La scadenza della convenzione è fissata per fine mese, mentre a Maggio verranno abbandonati i locali che ospitano il Media Center, ma il progetto vuole continuare a vivere nonostante le difficoltà, soprattutto economiche, e già a Gennaio durante la Conferenza dei Presidenti di Quartiere verrà presentato il progetto di una Televisione Metropolitana ad acesso pubblico, una rete cittadina di media center, dislocati nei vari quartieri che producano attraverso l’infomazione partecipata un notiziario metropolitano e un palinsesto complessivo.

Per informazioni

> mediacenterbologna.splinder.com

> www.livestream.com/MediaCenterBologna

>mediacenter.bo@gmail.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati