G8 2001, Mortola promosso questore


Ennesimo premio per i poliziotti che insanguinarono i giorni del G8 di Genova. L’allora capo della Digos genovese, condannato in secondo grado in due processi aperti su quei giorni, ha raggiunto il grado di questore.

11 agosto 2010 - 20:16

La polizia italiana da qualche giorno ha un nuovo questore. Non uno qualunque. Si chiama Spartaco Mortola, fino ad oggi è stato vicequestore a Torino ed il suo nome è tristemente famoso per le violenze, e relativi tentativi di insabbiamento, che insanguinarono i giorni del G8 del 2001 a Genova (all’epoca era capo della Digos del capoluogo ligure). Un nome noto anche ai giudici, visto che su Mortola pendono ben due condanne in secondo grado.

Una condanna l’ha meritata insieme all’ex capo della polizia Gianni de Gennaro, ora capo del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza: un anno e due mesi a Mortola e un anno e quattro mesi a De Gennaro per aver istigato un sottoposto a testimoniare il falso allo scopo di difendere l’allora numero uno dei poliziotti italiani. A ritrattare la sua versione dei fatti, al processo, era stato l’ex questore di Genova, Francesco Colucci. Mortola, inoltre, è stato condannato a tre anni e otto mesi per l’irruzione alla scuola Diaz e le falsità orchestrate in seguito per giustificare l’assalto e i pesantissimi pestaggi di quella notte.

> Leggi l’appello: “Io li dimetto”

> Vai allo speciale: “Le poltrone cambiano, l’ingiustizia resta

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati