G8 2001 / Condannati in appello quattro poliziotti della Mobile di Bologna


Per l’arresto illegale di due studenti spagnoli

14 luglio 2010 - 15:49

Per la terza volta in poche settimane un ribaltamento in corte d’appello di una sentenza in primo grado, in direzione del riconoscimento di alcuni degli abusi di cui si sono resi responsabile a ogni livello la Polizia durante i giorni della contestazione al G8 genovese del 2001.

Sono stati infatti condannati a quattro anni di reclusione e a cinque di interdizione dai pubblici uffici quattro agenti del VII reparto mobile di Bologna, assolti in primo grado, per due arresti illegali durante gli scontri di Piazza Manin del 20 luglio 2001.

Inventate, secondo il giudice, le accuse addebitate a due studenti spagnoli finiti in manette quel giorno. La versione degli agenti è stata infatti contraddetta da varie testimonianze e da un filmato.

> Vai allo Speciale: “Le poltrone cambiano, l’ingiustizia resta

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati