“Free movement day”, venerdì in piazza diretti alla sede Atc


Prosegue la campagna “Atc non puoi rubarci la città” promossa dal Cas: venerdì 15 aprile’011 appuntamento alle 9 in piazza XX Settembre per raggiungere la sede dell’azienda.

13 aprile 2011 - 18:26

Prosegue la campagna “Atc non puoi rubarci la città”, è indetta per la giornata di venerdi 15 aprile il Free movement day, una giornata di mobilitazione, con concentramento alle 9.00 in Piazza XX Settembre. Le finalità della giornata sono chiare, raggiungere la sede Atc e portare ad approvazione le rivendicazioni dibattute e condivise dagli studenti e dalla cittadinanza bolognese:

1. Annullamento degli aumenti sia dei biglietti ordinari sia degli
abbonamenti.

2. Riduzione del 50% dei biglietti

3. Sconto del 30% sugli abbonamenti annuali

4.Indizione di giornate dedicate all’ambiente durante i quali tutti/e possano viaggiare gratuitamente

5.Fasce orarie in cui gli studenti viaggiano gratuitamente negli orari di inizio e fine lezioni (7,00 alle 8.30 dalle 13.00 alle 15.00)

Consapevoli che il disagio provocato dall’aumento del prezzo dei biglietti e degli abbonamenti ricade sulle nostre famiglie, siamo soddisfatti di sapere che la nostra cmapagna non è passata inosservata, di seguito riportiamo una mail pervenutaci e firmata da alcuni genitori indignati dall’aumento spropositato e illecito apportato alle tariffe per il trasporto:

Ciao,
Siamo genitori e i nostri figli, vostri coetanei, usufruiscono quotidianamente dei trasporti forniti dall’Atc e da due mesi a questa parte ci troviamo a subire i rincari, apportati agli abbonamenti che mensilmente paghiamo per rendere possibile ai nostri figli di raggiungere i loro istituti.
Le vostre richieste, riportate sui volantini, che con la campagna “Atc non puoi rubarci la città” state reclamando ci sembrano più che adeguate alla sitauzione economica che come famiglie stiamo attraversando.
Ci sentiamo, come genitori indignati, di supportarvi in questo percorso, e anche se non potremo partecipare alla giornata di mobilitazione di venerdi 15 aprile per problemi con il lavoro, sappiate che avete tutto il nostro appoggio.
Non vi si può negare di raggiungere le vostre scuole, ma sembra che a
Bologna ci si interessa di voi solo per campagne elettorali e propagandistiche, e di mobilità ci si spende solo quando si parla di Civis e alta velocità, quando quei soldi potrebbero essere dedicati al miglioramento di un servizio troppo costoso e completamente a carico di noi famiglie.

Continuate cosi ragazzi.

Alcuni genitori indignati

Rinnoviamo infine l’invito a partecipare numerosi alla giornata di
venerdi.

Collettivo Autonomo Studentesco

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati