Flash mob alla Banca d’Italia


Finisce l’acampada in piazza Nettuno con un blitz di #occupybologna alla filiale bolognese di Bankitalia. “Mercoledì 12 ottobre torneremo in piazza Cavour per occupare la sede”.

09 ottobre 2011 - 16:43

Dopo 3 giorni di occupazione di piazza Nettuno, #occupybologna lascia la piazza ma non finisce la lotta. Anzi, la rilancia, con un flash-mob conclusivo nel quale siamo andati a sanzionare la filiale bolognese di Bankitalia.

E annunciando che mercoledì 12 ottobre torneremo in piazza Cavour alle 11.45 per occupare la sede stessa di Bankitalia (dove oggi abbiamo simbolicamente appeso uno striscione) in protesta contro il ruolo che questa ha all’interno della BCE nel coordinare le misure di austerity e di tagli sulla popolazione del nostro paese e di tutta Europa.

In questi 3 giorni #occupybologna ha deciso di comunicare alla città l’importanza di congiungere le lotte del mondo della formazione alle tante altre insorgenze che si muovono nel paese. Per questo abbiamo occupato la piazza dopo il corteo degli studenti medi lanciato dal Collettivo Autonomo Studentesco, per questo abbiamo ospitato il movimento NoTav, per questo oggi abbiamo indicato con la nostra azione il nemico comune di tutti, quelle istituzioni finanziarie che hanno creato ed amministrano la crisi.

Abbiamo utilizzato la piazza come un luogo pubblico di denuncia del futuro di precarietà che ci attende, l’abbiamo riempita dei nostri contenuti per rilanciare le lotte a venire. Il 15 ottobre saremo in piazza a Roma con tantissimi studenti,precari,migranti,associazioni,movimenti. Ma già il 12 non ci fermeremo di fronte ai divieti e ai cancelli, andremo a occupare Bankitalia e ad urlare forte: Not Our Debt, questo debito non è nostro e non lo paghiamo!!!

#occupybologna

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati