Festa Pdl, fermati nella notte cinque studenti. Si prepara l’accoglienza per la Gelmini.


Secondo i berlusconiani stavano danneggiando le strutture collocate in piazza XX Settembre. Su Facebook un appello per “accogliere” il ministro Gelmini, che dovrebbe arrivare venerdì.

07 settembre 2010 - 12:42

Cinque studenti sono stati fermati (e tre identificati) ieri sera dai Carabinieri in piazza XX settembre, dove da oggi inizia la festa regionale del Pdl. Secondo quanto riferisce lo stesso Pdl, avrebbero danneggiato i teloni del portale di ingresso della festa.

Intanto, almeno  ufficialmente, al momento è confermato per venerdì l’arrivo del ministro Gelmini. Su Facebook è apparso un appello che dice: “Contestiamo la sua presenza nella nostra citta’, riempiamola di fischi”. Quindi,  “andiamo tutti in piazza XX Settembre, venerdi’ alle 21, a gridare: ‘Gelmini, Bologna non ti vuole'”.

Filippo Berselli, coordinatore regionale del Pdl (per intenderci: quello che amava presentarsi in piazza Verdi sul predellino del suo fuoristrada), manda a dire: “Vinceremo l’urto dell’Onda, il ministro ci sarà”. Lo stesso Berselli ha chiamato questa mattina il questore “pregandolo di attuare un controllo costante” in piazza XX settembre e nella zona sono gia’ stati sigillati i tombini, tolti i cestini e spostati i mezzi parcheggiati nei dintorni. Il primo ministro previsto nel programma della festa, però, è già saltato: stasera, infatti, Renato Brunetta non ci sarà.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati