Ferrara, la guardia di finanza colpisce tre copisterie


Sequestrati 300 testi universitari e multati i titolari delle copisterie dopo l’operazione delle fiamme gialle a Ferrara

22 ottobre 2009 - 16:35

La Guardia di Finanza, congiuntamente alla SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori) di Ferrara, ha svolto un’intensa operazione per la tutela del diritto d’autore che ha portato al sequestro di oltre trecento testi universitari integralmente fotocopiati e messi in vendita in tre copisterie cittadine.Le fiamme gialle in una nota sottolineano che in una di queste copisterie i testi fotocopiati erano “perfino esposti in bella mostra sugli scaffali come in una normale libreria”. I titolari degli esercizi, per la  violazione della norma di legge che stabilisce la possibilità di riprodurre solo il 15% di un testo protetto dal diritto d’autore e per il mancato versamento di un canone annuo alla SIAE, andranno incontro alle sanzioni previste  dal pagamento di una multa da 2500 a 15000 euro e addirittura fino alla reclusione da sei mesi a tre anni.

Quest’epidodio è sintomatico di un problema che da sempre gli studenti universitari devono affrontare, poichè oltre alle tasse universitarie in costante aumento, ogni anno lievitano i costi dei libri, spesso scritti dai professori stessi che hanno così un’ingente fonte di guadagno,  spingendosi così anche alla violazione di una legge che tutela il diritto d’autore ma non ugualmente il diritto allo studio.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati