Emilia Romagna / Stamattina a Longiano (Fc) presidio per Manuel Zani


La famiglia non è ancora riuscita a contattare il mediattivista, ma è convinta che potrà tornare in Italia in tempi brevi. Freedom Flotilla, continuano le mobilitazioni in regione

01 giugno 2010 - 20:14

La famiglia non ha ancora avuto modo di contattare Manuel Zani, il videoreporter forlivense sequestrato dal governo israeliano a seguito dell’assalto alla Freedom Flottilla. Ne dà notizia il fratello Mattia, spiegando che per ora a nulla è valso l’interessamento della diplomazia italiana.

Si dice però certo «che l’espulsione sarà eseguita in poco tempo» e spiega che il rifiuto del rimpatrio avanzato ieri sera sarebbe dovuto all’opposione a «firmare un documento» che li avrebbe mandati «via subito», ma che «non era comprensibile».

Intanto a Longiano, paese dove vivono gli Zani, si è tenuto stamane davanti al municipio un presidio in solidarietà con gli attivisti della Freedom Flotilla e per chiedere la liberazione del mediattivista.

Oggi, in Emilia Romagna, ci sono state manifestazioni anche a Piacenza e a Rimini, domani si scenderà nuovamente in piazza a Bologna e giovedì a Imola.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati