Emilia Romagna / Assalto alla Freedom Flotilla: le iniziative di solidarietà in Regione


Oltre a Bologna, convocate manifestazioni a Modena, Reggio Emilia e Parma

31 maggio 2010 - 17:06

MODENA

A Modena si terrà un presidio a partire dalle ore 17 in Piazza della Ghirlandina.

In un comunicato ricevuto in redazione, si parla apertamente di “Pirati e assassini” israeliani, con riferimento al fatto che le stesse autorità di Tel Aviv hanno definito l’operazione “un’arrembaggio”.

Richieste molto chiare e determinate verso la comunità internazionale e le sue istituzioni:

– richiedere l’immediata liberazione delle navi tuttora ostaggio dell’esercito israeliano;

– condannare senza appello Israele per questo “atto piratesco senza senso”;

– portare di fronte al tribunale internazionale i responsabili politici e militari del massacro;

– imporre ad Israele di togliere l’assedio su Gaza in modo permanente e non solo per motivi umanitari.

Gli organizzatori del presidio ricordano il “dovere di solidarietà con il popolo palestinese di Gaza sotto assedio e con le vittime, i feriti e gli arrestati della Freedom Flotilla” e sottolineano il dovere del Governo italiano di “proteggere i propri concittadini in mano agli israeliani e chiederne l’immediata scarcerazione”.

MODENA – Piazza della Ghirlandina ore 17

PARMA

A Parma, il Comitato per Gaza invita a partecipare al presidio che si terrà alle 18 in Piazzale della Pace, per “condannare la vile e criminale aggressione dello Stato di Israele alla Freedom Flotilla”.

Nella nota d’indizione, firmata anche da Ism-Italia, Comunità palestinese di Parma, Liberacittadinanza e Popolo Viola, si rimarca l’assoluta illegalità dell’atto compiuto dall’esercito israeliano, in barba a qualsiasi legge e trattato internazionale. “Siamo di fronte ad un vero e proprio atto di terrorismo internazionale da parte delle Stato di Israele”: gli organizzatori del presidio chiedono a tutte le autorità locali, Comune, Provincia e Regione, parlamentari, organizzazioni politiche e sindacati, di “assumere una netta posizione politica di condanna”.

La CGIL locale, intanto, sottoscrive la nota della segreteria nazionale in cui si chiede “allo Stato italiano, all’Unione Europea e alla comunità internazinale la più ferma condanna al comportamento di Israele” e si esprime la solidarietà ai familiari delle vittime.

PARMA – Piazzale della Pace ore 18

REGGIO EMILIA

A Reggio Emilia, è il centro sociale Lab. AQ16 a chiamare al presidio alle ore 19 in Piazza Prampolini.

“Facciamo appello a tutte le persone sensibili che anche a Reggio Emilia si mobilitarono nel Gennaio 2009 contro la barbarie dell’operazione Piombo Fuso a tornare a mostrare la loro indignazione contro la politica furibonda e sanguinaria di Israele”, l’invito degli attivisti alla cittadinanza.

REGGIO EMILIA – Piazza Prampolini ore 19

d.g.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Share on Tumblr


Articoli correlati